Come funziona un quadro elettrico

come funziona un quadro elettrico

Ecco una mini guida pratica e funzionale per capire meglio come funziona un quadro elettrico, da cosa è composto e le differenze che ci sono tra i quadri elettrici destinati a realizzazioni diverse:

Interruttori elettrici

Il quadro elettrico è sempre dotato di interruttori elettrici che possono aprire o chiudere una linea destinata al passaggio della corrente. I quadri elettrici domestici ospitano quasi sempre le due linee che servono le prese e le luci, entrambe alimentate a 220V ed ognuna collegata ad un interruttore elettrico separato. In caso di sovraccarico o di anomalia, il salvavita contenuto nel quadro toglierà in automatico la corrente alla linea difettosa o in sovraccarico.

Gli interruttori elettrici proposti da Hager sono differenti tra loro per potersi adattare alle specifiche necessità sia dei quadri elettrici civili che di quelli industriali o del terziario. Infatti, per il brand Hager, oltre ai quadri universali ci sono i quadri di automazione, di distribuzione e quelli speciali.

Differenziale magnetotermico

Cos'è un differenziale magnetotermico? E' uno speciale interruttore in grado di interrompere la corrente elettrica in un circuito nel caso in cui si verifichino guasti o sovraccarichi. 

Come funziona un quadro elettrico che sfrutta il differenziale magnetotermico? Intanto rende il ripristino della corrente più immediato in quanto basterà premere un pulsante oppure attivare una leva. Il nome di questo interruttore deriva dalla differenziazione tra il meccanismo termico e quello magnetico di cui si avvale.

Voltmetro amperometro

Il voltmetro amperometro è uno strumento utile alla misurazione dell'intensità della corrente e fa parte dei misuratori di grandezze elettriche. Si può impiegare per esempio per capire se l'intensità della corrente è quella esatta oppure se ci sono delle dispersioni o dei carichi eccessivi nell'impianto elettrico. Con questo dato si può intervenire per far si che i quadri elettrici non subiscano più dispersioni di corrente od eccessivi picchi di questa ultima evitando sotto alimentazioni o sovraccarichi.

Cablaggio

Creare un impianto elettrico od ammodernarne uno è facile? Intanto ad ognuno il suo mestiere, quindi un buon elettricista farà ovviamente un ottimo lavoro. Ma oltre alla manualità del personale addetto, ai quadri elettrici ed agli interruttori come quelli prodotti da Hager, bisogna che l'impianto sia dotato di un buon cablaggio, ossia che i fili che alimentano prese e luci siano della giusta misura e passati in guaine che proteggano da scintille o pericolo di incendio in genere. Il cablaggio è ovviamente osservabile quando si pone in opera un nuovo impianto elettrico, in caso di impianto esistente potremo cercare di capire la grandezza dei cavi dalla misura di quelli che escono per il collegamento agli interruttori. 


Segui Alessandro Baffioni:

 



> Torna all'indice dei contenuti

> Vedi le promozioni dl momento

Soluzioni e promozioni


Soluzioni e news

Utilizza questo sito

Promo sul web

Seguici sui social